I Campi Morfogenetici, rivisti attraverso la Teoria della Differenziazione Elettrodebole e il ruolo del Potenziale Quantico.

DOI  https://doi.org/10.48274/IBI27

Autore

Roberto Fabbroni (codice ORCID 0000-0001-5328-4412)

Abstract

Attraverso questo articolo andremo a fornire conferma all’esistenza dei Campi Morfogenetici, della validità quindi delle intuizioni del biologo Rupert Sheldrake, attraverso la spiegazione della modulazione delle quattro forze primordiali della natura (gravitazionale, nucleare debole, nucleare forte ed elettromagnetica) con il Potenziale Quantico associato ad ogni singola forza.

Keywords

Campi Morfogenetici, Rupert Sheldrake, Causalità Formativa, Potenziale Quantico, Teoria Differenziazione Elettrodebole.

Citazione per questo articolo

Fabbroni R., I Campi Morfogenetici, rivisti attraverso la Teoria della Differenziazione Elettrodebole e il ruolo del Potenziale Quantico. Scienze Biofisiche (10/2023), DOI  https://doi.org/10.48274/IBI27

Scarica PDF

Total Visits this Page:1642
Author: istitut2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *